31 Maggio 2021, la Repubblica,

L’Italia ha un problema nel Golfo: il rapporto con gli Emirati Arabi Uniti.

La recente visita ad Abu Dhabi del Ministro degli Affari Esteri Luigi Di Maio non è servita a sbloccare un’impasse che dura oramai da diversi mesi e che ha fatto precipitare al minimo storico le relazioni fra i due paesi, con una drastica riduzione dell’interscambio economico e commerciale e con rapporti politici bilaterali praticamente congelati

Tutto nasce alla fine del mese di gennaio di quest’anno, quando uno degli ultimi atti del secondo Governo Conte fu quello di includere gli Emirati Arabi Uniti nella scelta di embargo militare nei confronti dell’Arabia Saudita per il suo coinvolgimento nella guerra in Yemen e per la grave crisi umanitaria provocata.

Erano i giorni della “relazione speciale” di Matteo Renzi con Mohammed Bin Salman e il suo presunto “rinascimento saudita” e non c’è dubbio che la scelta di Conte fu un atto di politica estera fortemente condizionato dalla lente d’ingrandimento delle dinamiche della politica interna, anche in seguito alle forti pressioni del Movimento 5 Stelle.

L’errore vero di allora fu però quello di equiparare e porre sullo stesso piano Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti….. continua la lettura su La Repubblica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.