27 aprile 2022, La Repubblica,

Dopo 62 giorni dall’inizio del conflitto scatenato da Vladimir Putin con l’invasione dell’Ucraina, la giornata di ieri ha registrato una novità di grande rilevanza politica e strategica: la nascita di una coalizione internazionale di paesi democratici che sosterrà lo sforzo bellico dell’Ucraina di Volodymyr Zelensky.

Il Gruppo di Contatto sulla Sicurezza dell’Ucraina si è riunito per la prima volta ieri nella base aerea statunitense di Ramstein in Germania, su iniziativa di Lloyd Austin, Segretario alla Difesa degli Stati Uniti.

Austin ha aperto i lavori rivolgendosi direttamente al Ministro della Difesa dell’Ucraina Oleksij Reznikov: “la vostra resistenza ha ispirato il mondo libero”, per poi proseguire: “oggi siamo qui riuniti per aiutare l’Ucraina a vincere la battaglia contro la Russia. L’Ucraina ha fatto un lavoro straordinario nel difendersi dalla aggressione russa e la battaglia di Kiev entrerà nei libri di storia. Ma ora la situazione sul campo è cambiata, con l’offensiva nel sud e nel Donbass dobbiamo capire di cosa ha bisogno l’Ucraina per combattere”.

Il Gruppo di Contatto fra i Ministri della Difesa ed i Capi di Stato Maggiore di 43 paesi democratici si riunirà mensilmente e rappresenta già l’embrione di qualcosa di più di un semplice coordinamento fra alleati per incrementare le forniture belliche all’esercito di Kiev.

E basta scorrere l’elenco degli invitati per cogliere più di una novità geo-strategica.

Accanto all’Ucraina si sono riuniti i trenta paesi membri della Nato insieme alle democrazie dell’Indo-pacifico (Giappone, Australia, Corea del Sud e Nuova Zelanda); a tre paesi del medio-oriente (Israele, Qatar e Giordania); ad un quartetto africano composto da Kenya, Liberia, Marocco e Tunisia; ed a Finlandia e Svezia, la cui d’adesione all’Alleanza Atlantica potrebbe concretizzarsi in poche settimane, come confermato nei giorni scorsi dalle due premier Sanna Marin e Magdalena Andersson…. continua a leggere su La Repubblica.

Leave a Reply

Your email address will not be published.